Loading
/ / / AGEVOLAZIONI LOMBARDE PER LA VALORIZZAZIONE DEGLI INVESTIMENTI AZIENDALI “AL VIA” RILANCIO AREE PRODUTTIVE

Finalità

Supportare nuovi investimenti da parte delle PMI, al fine di rilanciare il sistema produttivo e facilitare la fase di uscita dalla crisi socio-economica che ha investito anche il territorio lombardo, mediante un Intervento Agevolativo costituito da un Finanziamento a medio lungo termine concesso dai Soggetti Finanziatori, assistito da una Garanzia a valere sul Fondo di Garanzia e da un Contributo in conto capitale.

Beneficiari

Micro, piccole e medie imprese  lombarde attive da almeno 24 mesi aventi codice ATECO primario:

  • C – Attività manifatturiere;
  • F – Costruzioni;
  • H – Trasporto e magazzinaggio;
  • J – Servizi di informazione e comunicazione;
  • M – Attività professionali, scientifiche e tecniche;
  • N – Noleggio, agenzie di viaggio, servizi di supporto alle imprese,

Sono esclusi determinati codici in coerenza con la programmazione regionale e la normativa nazionale e comunitaria di settore, quali ad esempio attività destinate alla produzione di armi e munizioni,  produzione e promozione del gioco d’azzardo e delle attrezzature correlate, attività attinenti la pornografia,  attività destinate alla fabbricazione, lavorazione o distribuzione del tabacco, attività finanziarie, attività di sviluppo immobiliare ecc.

Ambito di intervento

Investimenti su programmi di ammodernamento e ampliamento produttivo legati a piani di riqualificazione e o riconversione territoriale delle aree produttive.

I Progetti dovranno essere realizzati in un ambito che risulti in relazione con una delle Aree di specializzazione sotto indicate:

a. aerospazio;

b. agroalimentare;

c. eco-industria;

d. industrie creative e culturali;

e. industria della salute;

f. manifatturiero avanzato;

g. mobilità sostenibile

 

Spese ammissibili

Sono ammissibili le spese, sostenute dopo la presentazione della domanda ed entro 12 mesi la data di approvazione del progetto, relative a:

a) macchinari, impianti specifici e attrezzature, arredi nuovi di fabbrica necessari per il conseguimento delle finalità produttive;

b) sistemi gestionali integrati (software & hardware);

c) acquisizione di marchi, di brevetti e di licenze di produzione;

d) opere murarie, opere di bonifica, impiantistica

e) Acquisto dell’immobile  destinato all’esercizio d’impresa

L’acquisto dell’immobile e delle opere murarie non potrà essere superiore al 50 % del totale delle spese ammissibili

L’immobile deve essere ubicato su un area produttiva ed inutilizzato da almeno un anno ed occorre una dichiarazione in tal senso da parte del Comune

Le spese lett. a), b) e c), possono riguardare l’acquisto di materiale usato, ad eccezion fatta degli arredi.

Tipologia ed entità delle agevolazioni

l’Intervento Agevolativo si compone necessariamente di un Finanziamento a medio lungo termine (fino a 6 anni), assistito da una Garanzia, e da un Contributo in conto capitale.

Spesa minima di euro 53.000,00 e massima di euro 6.000.000,00.

Per gli immobili è previsto solo il contributo a fondo perduto che è del 15 % per progetti fino a 1 milione di euro 

Tempistiche

Presentazione domande a partire dal 5 luglio 2017  e fino ad esaurimento delle risorse.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

14 − 9 =

Top